#sararossatelliphotography

All rights reserved 

Like and follow!
Please reload

Tag
Please reload

Archive

January 15, 2018

Please reload

Posted

Venezia, the one

January 15, 2018

1/7
Please reload

Take a look around
  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Twitter Icon

Un avión a Yucatán, Mexico!

November 6, 2017

1/39

 

Dopo un'estate da stacanovista è arrivato Ottobre. Si ripensa alle vacanze estive con la nostalgia aggrappata a zainetto sulle spalle, si torna flemmaticamente al lavoro e lo sconforto è tale da non riuscire a godere dei meravigliosi colori autunnali né, soprattutto, delle irresistibili crêpes fumanti, che adoro.


Bene, la stagione estiva è ufficialmente conclusa e io spalanco la mia valigia, pronta per un nuovo viaggio.

Amo l'autunno ma anche l'estate mi piace, adoro le distese di sabbia dorata, l'acqua cristallina del mare, le albe, i tramonti e i cocktails di frutta fresca. 
Avendo lavorato di filata tutta l'estate, l'ho inseguita oltreoceano e me la sono ripresa. 

Dodici ore di volo più due di pullman e Bienvenidos in Mexico!

Ma soprattutto...Bienvenido verano!

Ho visitato una parte della penisola dello Yucatàn, sono atterrata a Cancun e ho fatto tappa a Tulum, nello Stato messicano di Quintana Roo.
Le escursioni possibili in questa zona sono davvero molte, non potete perdervi i siti archeologici che costellano tutta l'area, come le rovine Maya di Tulum e di Cobà, tra le più vicine, e un po' più in là... Chichén Itzá, un sito importantissimo dichiarato patrimonio mondiale dell'umanità, nonché una delle sette meraviglie del mondo moderno.
Verso Punta Allen trovate la Riserva della Biosfera di Sian Ka'an, parco nazionale dove vivono in libertà moltissime specie di animali tra cui giaguari e coccodrilli.

Io mi sono concessa un pomeriggio di snorkeling sulla barriera corallina, la seconda più importante al mondo dopo quella australiana. 

Da Playa Paraiso, una spiaggia mozzafiato di finissima sabbia bianca, ci si può imbarcare per accedere a un'area protetta al largo della costa e immergersi tra tartarughe marine e pesci di ogni colore e forma. Uno spettacolo incredibile.

 

Per me erano una novità e ne sono rimasta affascinata, ne troverete a centinaia, chiusi o aperti, i cenotes sono delle piscine naturali di acqua dolce, spesso purissima, dei pozzi che si inabissano sotto terra. Quelli aperti sono degli scrigni magici, gli alberi e le piante interrompono il loro cammino per calare le loro radici bramose d'acqua a capofitto nella profondità della voragine. Fermatevi e fate un bagno rigenerante. 
I cenotes chiusi, invece, sono come grotte misteriose, la luce del sole non filtra, ci sono pareti di stalattiti e stalagmiti, pipistrelli e pesci pulitori. L'acqua è decisamente molto più fresca di quella dell'oceano tanto che può essere raccomandabile una muta. Tra le rocce calcaree si fanno strada le radici di ficus e coralli di tipologie diverse, sicuramente un'atmosfera molto suggestiva, forse meno adatta a chi soffre di claustrofobia.

 

E il cibo? Il cibo messicano a me piace e, per sfatare un mito, non è per forza piccante. Tacos, Totopos, Tortillas, Fajitas, Guacamole, Habanero (un peperoncino molto forte) e chi più ne ha più ne metta. Ovviamente non si parla di cibo se prima non c'è di che bere...e allora mambo! una birra? Magari una Corona ghiacciata o un cocktail tipico come il Margarita. Tequila sale e limone? Sicuramente la bevanda alcolica che piace di più alle persone del posto è il Mescal, un liquore che si ricava dall'agave blu.

E' stato un bel viaggio, intenso e ricco di colore. Il rientro è stato traumatico, una volta atterrata a Milano Malpensa la temperatura era bloccata a 12°C e la nebbia sembrava proteggermi dalla visione di un paesaggio decisamente meno scoppiettante.
L'autunno mi ha fatto lo sgambetto per avergli voltato le spalle ma alla fine ci siamo riappacificati, mi sono avvolta come un burrito in un plaid morbidissimo e mi sono concessa una delle mie tanto amate crêpes, sempre confortanti.

 


 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload